MAZARA DEL VALLO 4...
www.agescimazara4.it

Era il 17 febbraio 1991, una domenica, che presso la parrocchia di S. Maria di Gesù un gruppetto di capi scout, che per motivi diversi avevano lasciato il Gruppo Mazara 1, davano vita al Mazara 4.

Cerimonia ristretta che vedeva nascere il Branco Misto “Fiore rosso” ed il Clan/Fuoco “Perfetta Letizia”, prime unità di un Gruppo che si insediava in quella che era la parrocchia per eccellenza dello scoutismo mazarese, cioè S. Maria di Gesù; infatti l’alpenstock della fiamma del Reparto, ritrovata in parrocchia era di un guidone del vecchio Reparto “La Madonnina” del Mazara 2.

La Co.Ca. del 1991 era formata da Enzo Tranchida e Rita Asaro (Capi Branco), Paolo Giacalone (Capo Clan/Fuoco), Renzo Chiofalo e don Francesco Fiorino (Capo Gruppo e Assistente ecclesiastico, rispettivamente) e da Enza Gancitano.

La nascita del gruppo scout coincideva con l’arrivo di un nuovo parroco, arrivo vissuto in un clima di spaccatura fra la comunità parrocchiale e il Vescovo; il gruppo scout da questo punto di vista è servito a dare novità alla vita parrocchiale e grazie a padre Francesco l’entusiasmo iniziale dei capi scout ha contagiato tutto l’ambiente.

È stato creato il consiglio pastorale, e gli scout erano presenti con i capi gruppo, c’era la festa del Crocifisso, e gli scout avevano il loro momento nell’organizzare una sagra a base di salsiccia e vino, c’era il presepe vivente e tramite il reparto gli scout realizzavano grotte e baracche con personaggi in costume. In pratica il gruppo scout, tramite i suoi capi, è stato in quel periodo autore di un rinnovamento fortemente voluto e realizzato da tutta la Co.Ca.

Con le prime attività estive ed i primi passaggi nasceva a settembre dello stesso anno il reparto misto “Brown sea” (nasceva a settembre anche per motivi di forza maggiore, infatti ad aprile Enza e Renzo si erano sposati, e sarebbero stati i capi Reparto), con una cerimonia alla quale hanno preso parte sia i responsabili zonali del tempo (Lionello Balsamo e Cristina Borraccia) che l’altro gruppo scout dell’Agesci mazarese, quello della “Cattedrale”.

Sono stati anni intensi sul piano delle attività vissute dai ragazzi e dai capi. Un esempio per tutti può essere dato dall’impulso che la Co.Ca. diede alla zona “Lilibeo” e alla regione “Agesci Sicilia” con la spinta a realizzare i primi campi per adulti non scout (poi chiamati di provenienza extrassociativa) e la spinta ad applicare lo statuto dell’Agesci, che prevedeva che i capi unità avessero conseguito il Brevetto e che i Capi Gruppo durassero per almeno un triennio.

Sono cose che attualmente sembrano scontate ma all’epoca la solidità della Co.Ca. del Mazara 4 fu artefice di un cambiamento per certi versi epocale.

Forse in me c’è l’ardore di chi ha vissuto quegli anni da protagonista, ma credo che senza quel gruppo di adulti che formavano la Co.Ca. e che mi sostenevano con entusiasmo non avrei contribuito a niente.

Renzo Chiofalo

 

Punti salienti della Storia del Gruppo >>>

Video della Storia del Gruppo >>>